Gli animali fantastici: dove trovarli - Beatrice Masini, Newt Scamander, J.K. Rowling

Ci sono molte versioni, io ho preso una delle ultime  uscita dopo il film, quella con la copertina flessibile  estraibile verde con i disegni a colori.  Ho sentito riguardo a questa versione diverse lamentele, ma  avendo  avuto solo una versione non posso confrontarmi  su questo.  Ritengo urtile però fare alcune considerazioni che non tutti avranno fatto e che magari non piaceranno a molti.  Mi sento di farlo perchè è la mia opinione e in questo caso voglio esprimerla. Allora in generale non mi è sembrato così male visto che non ho avuto altri termini di paragone ( sarò io, ma tutti i libretti  della serie ristampata come questo, il quidditch e le fiabbe non li avevo maai visti prima in giro. Quindi o dove vivo io non erano stati richiesti in libreria o erano cosi piccoli che si nascondevano tra altri. Non saprei però perchè spesso da me le cose non arrivano)e quindi come guida agli animali ci sta. E' abbastanza riassuntiva ma spieega diverse cose. Per gli animali  reali si sprecano molte più parole, ma capisco che per varie esigenze che comprenderete anche voi, era inutile sprecare tre pagine  o anche due per un animale fantastico alla volta.  Mi sembra che come sia stato impostato possa sembrare un vero libro ddi testo  semplicemente non avrei ristampato facendolo sembrare un libro di narrativa se l'intento era ancora quello di farlo sembrare la guida magica degli studenti. Come è stata impostata la copertina e il tipo di pagine all'interno non danno l'idea di un libro di studio.  Si poteva lasciare la copertina rigida e le stesse pagine per avere un rrisultato più adeguato.  Per quanto riguarda l'aggiunta di pochi animali per ogni edizione questo è un fatto sicuramente commerciale che non fa piacere neanche a me. O li metti tutti o non li metti.  Si poteva fare una ristampa con più animali nuovi. Però ha la sufficienza come lavoro perchè  per una come me, che non dà peso ai disegni sempre, soprattutto nello studio di libri in bianco e nero perchè perderei dei dettagli,  mi sono davvero dovuta immaginare tutto e  il testo sembra davvero scolastico anche se, ripeto, nella realtà  sarebbe molto riassuntivo tipo bigini  per ripassare che si trovano in libreria su varie materie.  Io adoro i disegni e la versione illustrata grande a colori mi sarebbe piaciuta molto, ma ormai avevo questo con pochi  e molto scarni  identikit degli animali, ma davvero,  nello studio i dettagli sono importanti e dato che se avessi dovuto imparare tutte quelle bestie  a memoria mi sarebbe servito il disegno in bianco e nero non mi sarebbe servito perciò un punto a chi ha deciso di ridutre le illustrazioni a semplici schizzi. Mi spiace che su questa versione non ci siano gli appunti del trio, mi sarei divertita molto a leggerli. L'introduzione poi è un punto a vantaggio dell'opera. Non so se e quanto sua stata modificata rispetto alle edizioni precedenti ma mi ha davvero interessata e divertita. Ricordo chiaramente di aver riso. E per concludere, per tutti quelli che mi chiamano fan numero 1 di Harry Potter, che lo sia o no non lo so e non voglio essere io a dirlo perchè è meglio essere umili,  vorrei far notatre che alcuni animali non li conoscevo o non me li ricordavo quindi non sono imbattibile come dite.